FribbyNetwork                                     Fribby.net                                    sottocos.to                                    ContoPerConto.it                                    gat.to            

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Scarica l'App Android

Abbonati alla Newsletter

Abbonati ai Feed RSS

Conti Deposito

conti-deposito
Cosa sono i conti deposito? Permettono effettivamente di guadagnare? Meglio scegliere un deposito libero o uno vincolato? Con liquidazione anticipata o posticipata degli interessi?

Risponderemo a queste ed altre domande in questo articolo dedicato ai conti deposito.

Un conto deposito differisce in modo sostanziale da un conto corrente; innanzitutto perché non si tratta di uno strumento per la gestione della vostra liquidità, non potrete ricevere o effettuare pagamenti verso altre persone, pagare bollette o tasse, non riceverete neppure un bancomat o una carta di credito.

I conti deposito sono appunto dei depositi per i vostri risparmi, in cambio la banca elargirà un interesse, proporzionalmente al tempo in cui il capitale è stato depositato.

Interessi

Gli interessi per le somme depositate possono essere erogati immediatamente (nel caso di un vincolo temporale), trimestralmente oppure annualmente al 31 dicembre; la prima soluzione è quella più apprezzata dai clienti, mentre l’ultima per ovvie ragioni è più congeniali alle banche.

Deposito Libero e Vincolato

Solitamente i conti deposito prevedono 2 modalità di deposito:
Quello libero prevede la possibilità di aggiungere o togliere capitali in qualsiasi momento, gli interessi saranno quindi calcolati proporzionalmente al valore della liquidità ed al tempo in cui è stata presente.
Quello vincolato invece prevede la scelta iniziale di un determinato capitale da bloccare per un tempo desiderato che può variare da 1-3mesi a 1-2 anni. I tempi più lunghi prevedono un interesse più alto, mentre quelli più ravvicinati un interesse più esiguo.

E’ a discrezione della banca permettere la possibilità di sbloccare anticipatamente il capitate vincolato e renderlo nuovamente disponibile: questo comporta solitamente la perdita dell’interesse concordato al momento del vincolo ed invece l’assegnazione di un interesse base più basso
Nel caso in cui si rendesse necessario rientrare in possesso dei propri capitali, la possibilità di uno svincolo anticipato è molto importante. (Non tutte le banche permettono questo, prestate quindi attenzione a quanti capitali e per quanto tempo li vincolate)

Costi

I conti deposito non prevedono usualmente costi imputabili alle banche, ma unicamente il pagamento del bollo statale, questo valore per il 2013 è fissato allo 1,5 per mille, mentre per il 2014 sarà il 2 per mille delle somme depositate. (Vengono incluse nel calcolo sia le somme libere che quelle vincolate)

Funzionalità avanzate

Alcuni conti deposito possono presentare funzionalità aggiuntive rispetto al classico deposito, come ad esempio la possibilità di effettuare bonifici o di ricevere una carta bancomat per i pagamenti.

Sicurezza

I conti deposito rispetto ai tradizionali conti correnti risultano maggiormente sicuri, non prevedendo la possibilità di effettuare pagamenti si elimina la possibilità di un uso fraudolento.
Solitamente poi, soprattutto nei conti deposito online, è possibile spostare somme unicamente nei conti associati, risulta quindi impossibile spostare le somme di denaro verso persone terze.

Anche i conti deposito ricadono nella garanzia interbancaria sui conti, coprendo fino a 100.000€ per ciascun intestatario.