FribbyNetwork                                     Fribby.net                                    sottocos.to                                    ContoPerConto.it                                    gat.to            

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Scarica l'App Android

Abbonati alla Newsletter

Abbonati ai Feed RSS

Carte

cartedicredito

Aprendo un conto corrente avrete la possibilità di richiedere delle carte di pagamento, le più diffuse sono carte di credito, bancomat, e ricaricabili. Vediamo alcune differenze tra l’una e l’altra.

Carte di Debito

Le carte di debito sono quelle in cui la somma di denaro viene prelevata direttamente nel momento del bisogno, rientrano in questa categoria le carte bancomat e le carte ricaricabili (erroneamente considerate carte di credito)

Se sul conto non sono disponibili fondi sufficienti la transazione sarà negata e non potrete completarla.

Bancomat

I bancomat sono accettati nei negozi fisici ma non online, consentono di prelevare dagli sportelli automatici delle banche.

Vengono solitamente offerti gratuitamente all’apertura di un conto corrente e non presentano bolli o altri tipi di tasse.

Carte ricaricabili

Le carte ricaricabili sono accettate sia nei negozi fisici che online (possono però essere presenti delle limitazioni), presentano un canone annuale solitamente molto ridotto oppure azzerato compensato da un costo fissoper ogni ricarica effettuata. Anche i bolli, come per i bancomat non sono previsti.

Entrambe le carte di debito possono essere utilizzate fino all’esaurimento dei fondi disponibili, ma è possibile mettere dei limiti per la sicurezza, ad esempio 5000€ al mese e 500€ al giorno.

Carte di Credito

Le carte di credito permettono di acquistare in anticipo prodotti anche se non si ha a disposizione la somma di denaro sul proprio conto: il pagamento è infatti previsto solitamente una volta al mese con tutte le spese di quello precedente.

Puoi inoltre scegliere di restituire la somma usata in rate mensili o in unica soluzione (a saldo) : la differenza sostanziale è che nel primo caso dovrai pagare gli interessi fino alla restituzione completa, questi possono anche essere superiori al 10%, quindi la comodità di poter dilazionare il pagamento è compensata da un aumento della spesa finale.

Considerando una spesa di 1000€ ed un interesse del 10% dopo un anno avrai speso 1100€, ma avrai avuto un anno di tempo per poter ripagare il “prestito”

Con il pagamento in una unica soluzione invece non sono solitamente previsti interessi: pagherai cioè solo quello che hai effettivamente acquistato, una spesa di 1000€ la pagherai davvero 1000€ ma nel prossimo conto utile.

A differenza delle carte ricaricabili e dei bancomat hanno solitamente un limite mensile di spesa (plafond) che viene deciso dalla banca: può essere di 1000€ o di cifre molto superiori (viene analizzato il reddito, la situazione finanziari ed eventuali problemi pregressi)

Carte-Conto

Le carte con le funzioni di un conto corrente sono assimilabili in tutto e per tutto ad un conto corrente: è possibile ricevere bonifici, inviarli, pagare tasse, ricaricare il cellulare, accreditare lo stipendio e le utenze domestiche.

Come quelle ricaricabili possono essere utilizzate fino all’esaurimento delle somme caricate.

Anche se sono assimilabili ad un conto corrente non ne prevedono il rispettivo bollo annuale.